キズナイーバー

Roji Karegishi

Kiznaiver

GENERE

fantascientifico, sentimentale

Target

shounen

Tankōbon

2

capitoli

8

stagioni

1

episodi

12

STREAMING

Crunchyroll

Kiznaiver (キズナイーバー ) è una serie televisiva anime prodotta dalla Aniplex e realizzata dalla Trigger, scritta da Mari Okada e diretta da Hiroshi Kobayashi.

“Non voglio morire o uccidermi, voglio solo scomparire finché non mi sento bene”.

Agata Katsuhira

Trama

Nel corso della storia, la pace nel mondo è da sempre un concetto idealizzato e rincorso da chiunque. È la storia stessa, infatti, che ci racconta come e perché l’essere umano da sempre si ritrova in continue lotte, dalle più temute guerre alle più semplici incomprensioni che infliggono il nostro animo.

Il sistema Kizna si prefigge di eliminare tutte le impurità esistenti tra le relazioni umane, anticipando ed eliminando anche quelle che potranno esistere nel futuro, fondandosi sul principio della “condivisione del dolore”. Condividendo i dolori e mettendosi nei panni di ciascuno infatti, questo sistema idealistico porterebbe ad un nuovo modo di concepire la vita per poter raggiungere una realtà, più vicina possibile, alla pace nel mondo. I Kiznaiver sono persone scelte che, grazie a questo sistema, condividono tra loro le proprie sensazioni e paure. Noriko Sonozaki è a capo della ricerca Kizna e dopo aver accuratamente scelto delle “cavie” che tra loro non possedevano alcun interesse in comune se non la scuola di appartenenza, decide di iniziare a testare la loro capacità di connessione e condivisione.

Sette protagonisti inizieranno così ad essere parte del complesso sistema Kizna e il primo tra tutti sarà Katsuhira Agata. Agata è infatti un ragazzo estremamente particolare, poichè incapace da sempre di provare qualsiasi tipo di emozione e sensazione, come il dolore. Per Agata, schiaffi, pugni o spintoni non valgono nulla se non una perdita di tempo, in quanto eccessivamente impassibile a ciò che succede attorno a lui. Un ragazzo, dunque, che ha costantemente vissuto con passività la propria esistenza! Se per lui uno schiaffo sembra una carezza, per gli altri, che ne condividono l’atto, è ovviamente fastidioso e doloroso! Sarà forse Agata la cavia perfetta per l’esperimento Kizna oppure questo suo essere così diverso porterà allo scioglimento del gruppo scelto da Noriko? Le scelte non sono mai lasciate al caso, perchè ciascuna delle vittime scelte ha un passato ed un trascorso diverso che man mano verrà a galla e causerà una condivisione non solo del dolore fisico, ma anche di quello emotivo, il più difficile da sopportare! Riuscirà questo sistema utopistico a realizzare gli effetti desiderati?!

La senti la voce del tuo cuore? Potrebbero sentirla altre sei persone!

MANGA

Il manga di Kiznaiver esce nel 2016 e conta due tankōbon inediti in Italia, per un totale di nove capitoli. E’ interessante notare come sulle due copertine appaiono i due protagonisti principali, Katsuhira e Noriko, rispettivamente in bianco e nero, a simboleggiare due personalità così diverse, quasi opposte.

OAV e FILM

Ad oggi, nessun OAV è stato ufficializzato, anche se il fan-service spera in un adattamento animato che possa approfondire i collegamenti futuri tra i personaggi e quali relazioni abbiano mantenuto nel tempo.

Recensione

ANIME

Kiznaiver è stata una straordinaria scoperta! Decisamente sottovalutato, ma è un anime con una trama complessa e particolare, disegni impeccabili e personaggi ben caratterizzati che, anche in soli 12 episodi, sanno far affezionare lo spettatore. In Kiznaiver emergono i temi più disparati come amicizie interrotte, malattie, passati tragici e forti delusioni. Inoltre, nonostante la brevità dell’anime, tutti i personaggi secondari vengono trattati e descritti interamente per il loro trascorso. Le dinamiche principali vengono sempre analizzate e allo spettatore spetta soltanto godersi lo scorrere della storia che pian piano si infittisce, senza buchi di trama fastidiosi. L’unica pecca è forse la mancanza di qualche episodio aggiuntivo per poter apprezzare al meglio e approfondire la complessità delle relazioni tra i protagonisti. Anche se il character design del protagonista non è “roba nuova” perchè simile a quello di Houtarou in Hyouka per la sua incline indifferenza totale verso la vita, si riesce comunque ad affezionarsi ad Agata. E’ consigliata la visione di Kiznaiver sia a chi ama l’azione, per le avventure e le varie prove a cui verranno sottoposti i protagonisti, ma anche a chi preferisce i sentimentalismi, perché non mancheranno di certo.

CURIOSITà

Il concetto idealistico di condivisione del dolore e delle proprie emozioni prende spunto dal pensiero di Alex Neill, filosofo degli anni novanta. Egli affermava che la nostra capacità di entrare in empatia con un altro individuo deriva principalmente dalla nostra capacità di immaginare come potrebbe essere e rendere propri i sentimenti, soprattutto, i dolori.

MANGAKA

Rōji Karegishi

Dal 2016, Rōji Karegishi si è occupato solo della storia e dei disegni di Kiznaiver.

ultime recensioni