ERASED

Erased foto 7
Erased foto 8

GENERE: Mistero, Thriller

TARGET: Seinen

EPISODI:12

STAGIONI: 1

DISPONIBILE SU: Netflix

Erased (僕だけがいない街 Boku dake ga inai machi, “La città in cui io non ci sono”) è un manga scritto e disegnato da Kei Sanbe, ed editato in Italia da Stars Comics.

Kayo icona

Kayo

Satoru icona

Satoru

Satoru Fujinuma è un ragazzo ventinovenne apprendista mangaka che vive insieme a sua madre. La vita di Satoru è abbastanza monotona e piatta. Dato che la passione per i manga non gli permette di vivere dignitosamente, lavora part-time presso una pizzeria e le sue giornate scorrono tranquille, fino al giorno dell’omicidio della madre nella sua abitazione. La vita di Satoru infatti cambia repentinamente quando, dopo aver trovato il corpo senza vita della madre, decide istintivamente di chiamare la polizia, che però lo accusa di essere il primo colpevole e sospettato. Nel tentativo di fuggire, Satoru attiva quello che è il suo potere, il Revival, che gli consente di tornare indietro nel tempo nelle situazioni di forte pericolo. Ecco dunque che viene catapultato dal 2006, al 1988, retrocedendo di 18 anni nella sua vita e ritrovandosi nei panni del bambino che era al tempo delle elementari. Satoru è ovviamente spaventato e confuso, un attimo prima si trovava davanti il corpo senza vita della madre e un attimo dopo in classe con il suono della campanella, ad undici anni. Tornato a casa dopo scuola, Satoru ritrova la madre (naturalmente viva) e capisce di dover sfruttare la sua permanenza in quell’epoca per poter salvare quante più vite possibile dal tragico futuro che le attendeva. La madre di Satoru infatti non è l’unica delle vite strappate con cui ha avuto a che fare il protagonista. Kayo Hinazuki è una bambina della stessa classe di Satoru che, il primo marzo del 1988, viene ritrovata morta nel parco vicino casa. Quella di Kayo infatti sarà la prima di una lunga serie di scomparse commesse nella città natale di Satoru e una delle tante vittime causate da un serial killer ancora non identificato (neanche nel presente del 2006 di Satoru). Una volta nel passato, Satoru cercherà con tutte le sue forze di salvare Kayo, che da tempo subisce abusi e violenze da parte della madre, cercando di instaurare con lei un rapporto che prima non esisteva, per tentare di cambiare l’orribile futuro che spetta sia a lei che alla madre.

Ma perché proprio nel 1988? È possibile che Satoru conoscesse l’assassino di sua madre? E che nesso esiste tra l’omicidio avventuto nel 2006 alla madre e la scomparsa della sua compagna di scuola Kayo?

Netflix ha pubblicato un adattamento live action di 12 episodi della serie anime, il 15 dicembre del 2017 ma a differenza dell’anime, questa serie si attiene fedelmente al finale previsto dall’opera originale.

L’anime, visivamente parlando, è molto carino. Non è niente di nuovo per quanto mi riguarda nei disegni o nelle ambientazioni, però la trama ha saputo coinvolgermi sin dall’inizio e mi ha mantenuta incollata allo schermo! E’ una tensione che cresce sempre di più negli episodi, con la curiosità di scoprire come e perché funzioni il potere di Satoru e se riesce nel suo intento di salvare Kayo. È molto dolce il rapporto di amicizia che si instaura tra i due, ed è interessante notare come effettivamente Satoru anche se ricopre il ruolo di un undicenne, in realtà ha 29 anni e ragiona e prova emozioni in quanto tale. Molte volte si ritrova a fare discorsi molto più maturi per l’età che ha oppure dire senza mezze misure ciò che prova, mettendo in imbarazzo chi si trova insieme a lui.

Consiglio di vederlo perché è un anime con una trama diversa ed interessante capace di affrontare anche temi molto delicati come abusi domestici, omicidi, scomparse e violenze fisiche in modo molto coinvolgente.

L’opera è stata nominata sia al settimo Manga Taishō, dove ha ottenuto 82 punti classificandosi seconda tra le dieci in gara e sia all’ottava che la nona edizione.

Il Premio culturale Osamu Tezuka è un riconoscimento conferito annualmente ad autori di manga ed Erased è stata nominata nella diciottesima edizione di quest’ultimo. Nel 2014 ha ottenuto il sedicesimo posto, nel sondaggio dei 20 manga da leggere per ragazzi, nella guida Kono manga ga sugoi!, una serie annuale di riferimento con classifiche e recensioni di manga.

Ecco qui qualche scena presa dall’anime per mostrare i disegni 🙂

Votazione finale

TRAMA 90%
PERSONAGGI 80%
ANIME 85%

Voto ⭐⭐⭐⭐ / ⭐⭐⭐⭐⭐